Fabio Antonelli - Opere infinitesimali (Codice: TAUKAY 153)

Fabio Antonelli - Opere infinitesimali
zoom Zoom

Fabio Antonelli, nato a Roma nel 1966, ha studiato musicologia e composizione con alcuni dei massimi compositori italiani quali Ivan Fedele, Mario Garuti e Gabriele Manca. E’ laureato in Musicologia e diplomato in Composizione presso il Conservatorio di Como perfezionandosi in Composizione presso il Conservatorio di Milano ed è laureato in Astrofisica e Cosmologia presso l’Università di Bologna. Considerata la natura delle sue opere non è incline a partecipare a concorsi di composizione ma preferisce vivere nella sua dimensione vicina al silenzio.
Con “Opere infinitesimali” si ha un quadro esplicito di questa dimensione così vicina al silenzio. Il suo silenzio non corrisponde ad un vuoto, ma è come un punto verso il quale dovrebbe convergere ogni forma di energia annullando tutte le sovrastrutture espressive, armoniche e formali. In questo modo è possibile tentare una più approfondita comprensione del suo processo compositivo che in queste opere si esprime in un moto direzionale: il moto infinitesimale verso un punto.

Graziano Beluffi è nato a Milano nel 1954. Ha iniziato giovanissimo il proprio percorso musicale nel Coro delle Voci Bianche del Teatro alla Scala dal 1962 al 1966, sotto la guida del Maestro R. Benaglio. Ha frequentato contemporaneamente il Conservatorio “G. Verdi”, prima nella Classe di violoncello di A. Ranzato (fino al pensionamento del Maestro) ed in seguito in quella del M°A. Pocaterra. Si è quindi diplomato con Franco Maggio Ormezowsky  presso il Conservatorio di Cagliari, con il massimo dei voti. Ha sostenuto il proprio perfezionamento per cinque anni all’Accademia  Chigiana di Siena con A.Navarra (vcl.), R.Brengola (musica da camera) e P.Farulli (quartetto), ottenendo il Diploma di Merito. Ha inoltre coltivato il proprio approfondimento musicale con R. Filippini,  nei diversi Corsi di Perfezionamento da lui  tenuti in Italia (Sermoneta , Città di Castello).
E’ docente di ruolo di violoncello al Conservatorio “G. Verdi” di Milano dal 1987. Ha al suo attivo oltre 1000 Concerti tenuti in Europa, America del Nord e Africa, sia come solista che in formazioni cameristiche (generalmente dal violoncello solo al quintetto d’archi). Ha svolto attività concertistica collaborando con J. Demus, A.Diaz ,Carlo Levi Minzi, G. Wiss, M .Ancillotti, A.Segre, A. Dieci.
Ha insegnato violoncello  all’Istituto “Folcioni” di Crema e all’Istituto “Rusconi” di Rho. Attualmente  prosegue la stessa attività presso la Scuola di Musica “S. Colzani” di Cambiago.
E’ socio fondatore e componente del “Rondo’Clarinet Trio” (pf., cl. e vcl.) dal 1983 e del “Quartetto di Milano“ (archi) dal 1985. Per diversi anni e’ stato violoncellista del“Quartetto Amati“. Prevalentemente con queste formazioni ha inciso 7 CD per importanti Case Editrici Italiane e Straniere (Rugginenti, Jubilate, Green Studio, Maietti, Tudor).
Ha fatto parte delle Commissioni dei Concorsi Internazionali di violoncello di Vittorio Veneto, Savona e Meda.
Coltiva con molto interesse lo studio della letteratura e dei trattati per violoncello, svolgendo corsi specifici presso il Conservatorio di Milano e preparando diverse pubblicazioni. Studia ed esegue molti brani di autori classici e contemporanei per il proprio strumento: alcuni di questi sono stati pubblicati (Ed. Chappell, Ed.Maietti, Ed.Eco). Ha eseguito numerose “prime“ di composizioni spesso a lui dedicate (Abate, Bettinelli, Bellisario, Bianchera, Bo, Cataldo, Colardo, Dionisi, Manzoni, Metti, Molino, Pini, Rossi).
Dal 1999 è Fiduciario del Museo degli Strumenti Storici del Conservatorio  “G. Verdi” di Milano con il compito di attuare il restauro, la tutela e la valorizzazione dell’imponente patrimonio.
Ha collaborato per molti anni, in qualità di basso continuo, con il Coro di Voci Bianche  “Sangerknaben”, diretto da G. Bredolo. Dal 2006 al 2012 ha diretto il Coro “Eco della Valle“ di Carmiano (PC), dedicandosi alla ricerca e all’esecuzione del vasto repertorio corale di matrice popolare, curandone molte revisioni, con vivo successo di pubblico e di critica.
Dal 2008 è componente del Trio “Musicadarte” in collaborazione con la pianista Maria Pia Carola e il violinista Claudio Marzorati.

Giorgio Cozzutti
, nato nel 1979 intraprende a sette anni lo studio del pianoforte. Ottiene a 18 anni il “Diploma Pedagogico d’Educazione Musicale” secondo il metodo Willems. Studia con i pianisti Franca Bertoli, Dominique Merlet, Désiré N’Kaoua, Alexander Jenner, Einar Steen - Nøkleberg e Glauco Venier.
Diplomato all’ “Ecole Normale de Musique” di Parigi, nel 2002 ottiene il “Diplôme d’Einsegnement” e alla Scuola Superiore Internazionale di musica da camera del “Trio di Trieste” con Dario De Rosa, Maureen Jones, Renato Zanettovich ed Enrico Bronzi.
E’ vincitore di alcuni concorsi nazionali ed Internazionali per piano solo (“Ile de France”, “UFAM” di Parigi, Varazze, Cesenatico e Minerbio).
Nel 2004 è “Diplôme de Concertiste” in musica da camera dell’Ecole Normale de Musique de Paris. Professore di pianoforte ed educazione musicale secondo il Metodo Willems insegna in numerose scuole di musica parigine e italiane.
Si interessa anche di vocalità, direzione corale e direzione d’orchestre giovanili. Dirige diversi cori tra i quali il Coro Sante Sabide Junior di Goricizza di Codroipo. E’ membro fondatore del gruppo “Pianotwelve”, ensemble di 12 pianisti coordinati dal M°Valter Sivilotti, con i quali si è esibito in italia e all’estero, oltre che per Mediaset e RaiSport in mondovisione.
Dirige l’Orchestra giovanile “Città di Codroipo” dalla sua fondazione proponendo con questa formazione progetti musicali su tutto il territorio regionale.
È Direttore della Scuola di musica “Città di Codroipo” per la quale ha svolto dal 2006 un intenso lavoro di organizzazione e di ampliamento dell’offerta formativa e della qualità didattica portandola a divenire un riferimento regionale per la formazione musicale.
È fondatore e Presidente in carica di “Musicainrete” associazione che riunisce le principali Scuole di musica ad indirizzo orchestrale della Provincia di Udine. “Musicainrete” si pone come ente di riferimento per la crescita musicale territoriale e il rapporto con le istituzioni.
Dal 2010 segue i seminari BAPNE di Javier Romero ed entra a far parte nel 2013 del gruppo di ricerca della metodologia. E’ referente dei corsi di formazione triennale BAPNE che si tengono in Italia dal 2014.

 

Prezzo: 16.90 EUR
Copyright MAXXmarketing Webdesigner GmbH