Paolo Alberto Rismondo - Nato a Milano nel 1959, risiede nel veneziano praticamente da sempre. Dopo aver studiato privatamente con vari insegnanti (tra i quali Aldo Casati per il pianoforte, Bruno Coltro per l'armonia, il contrappunto e la composizione), ha compiuto gli studi musicali presso i conservatori di Ferrara (musica corale e direzione di coro), e Padova (classe di composizione del Maestro Wolfango Dalla Vecchia e diploma nel 1991), sempre con eccellenti votazioni. Parallelamente ha frequentato i corsi di Disciplina delle Arti, musica e spettacolo presso l'Università di Bologna, con particolare interesse verso le materie di carattere storico-musicale, laureandosi brillantemente nel 1990 (tesi su Francesco Sponga detto Usper e l'ambiente musicale veneziano tra cinque e seicento).
Ha quindi frequentato i corsi di perfezionamento tenuti dal Maestro Dalla Vecchia presso l'istituto musicale Benvenuti di Conegliano (1992/94) e quelli tenuti dal Maestro Giacomo Manzoni presso la Scuola di Musica di Fiesole (1994/97), nonché il seminario estivo tenuto dallo stesso Maestro Manzoni nell'ambito della XXIII Estate musicale Frentana (Lanciano 1994), e quello tenuto dal Maestro Luis de Pablo presso la Scuola Civica di Milano.
Ha frequentato anche, nel 1996 e nel 1998, i corsi estivi internazionali di Darmstad (Darmstîdter FerienKurse), seguendo le lezioni ed i seminari tenuti da K. Stockhausen, M. Spahlinger, K. Huber, L. Lombardi, B. Ferneyhough, S Scodanibbio, D. Alberman, ed altri; ha partecipato ai Seminari Estivi di Nuova Musica di Vienna (Wiener Sommerseminîre für neue Musik), negli anni 1995 e 1996. IN ambedue le occasioni ha presentato le proprie composizioni con successo. Nel 1999 ha frequentato gli interantional Bartok Courses di Szombathely, Ungheria (M. Jarrel, M. Stroppa), e presentato le proprie composizioni durante la manifestazione Notti d'estate 1999 (P.zza S. Spirito, Firenze).
E' stato membro fondatore dell'Associazione Ieri- oggi musica, che intendeva promuovere l'esecuzione d'opere di compositori contemporanei operanti nel veneto, accostandole alle opere meno conosciute della tradizione, specialmente di autori "classici" che operano nella stessa regione (polifonia venetadel cinque-seicento, musica strumentale barocca poco conosciuta, etc.).
Un suo lavoro scientifico di trascrizione di musica polifonica della scuola veneta del cinquecento è stata premiato al concorso internazionale di ricerca musicale Musica e colore nelle Venezia del Tintoretto (1994).
Molte sue composizioni sono state eseguite con successo in Italia e all'estero.

Questo sito utilizza i cookie per funzionare e fornire all'utente una migliore esperienza di navigazione.
Continuando la navigazione accetti le modalità d'uso indicate nella privacy policy