Piero Pezzé - (Udine 1913 - 1980) Si diplomò a Udine in pianoforte sotto la guida di Antonio Ricci e in composizione a Trieste, studiando con Mario Montico e Antonio Illesberg.
Prima della guerra fu uno dei protagonisti della vita musicale udinese: direttore della "Camerata musicale" e di gruppi corali, compositore, concertista nel "Trio di Udine" e in altri complessi, critico musicale, insegnante.
Dopo la lunga parentesi bellica, Pezzè seppe riproporre il suo impegno artistico e sociale in ogni campo: fu tra i fondatori del "Circolo artistico friulano" (frequentato da Zigaina, Midena, Afro, Mirko e Dino Basaldella, Pasolini) e attivo collaboratore degli Amici della Musica, dell'Agimus, di Radio Trieste; compose importanti pubblicazioni riguardanti la produzione musicale dotta (come "La vita musicale religiosa in Friuli") e diede notevoli contributi alla storia del canto popolare; diresse l'Orchestra sinfonica udinese.
Al Liceo Musicale "Iacopo Tomadini", del cui potenziamento fu promotore convinto e impegnato, Pezzè insegnò per un trentennio numerose discipline, che la sua vasta preparazione gli consentiva di padroneggiare. Docente in altri istituti, mise le proprie conoscenze al servizio dell'educazione musicale di base attraverso la coralità infantile, gli ascolti guidati e le esercitazioni con il flauto dolce. Come compositore, l'artista udinese ci ha lasciato una vasta produzione di circa 400 brani, in cui sono presenti lavori per orchestre, pianoforte, organo, complessi da camera, voci, coro, teatro e balletto.
Il suo percorso artistico, complesso e articolato, assimila tutte le scuole e le tendenze della musica europea contemporanea.
Partito da ambiti impressionistici di scuola francese, Pezzè si accostò alla musica atonale, seriale e dodecafonica, guidato da una profonda conoscenza delle forme compositive alla continua ricerca di nuovi linguaggi espressivi, pur rimanendo saldamente ancorato al patrimonio storico e alla tradizione musicale friulana.
Nel 1995 la figura umana e artistica di Piero Pezzè è stata ricordata con un ciclo di concerti e con l'opera "Piero Pezzè musicista europeo nel Friuli del Novecento" di Pierluigi Visintini, edizioni Kappa Vu.

Questo sito utilizza i cookie per funzionare e fornire all'utente una migliore esperienza di navigazione.
Continuando la navigazione accetti le modalità d'uso indicate nella privacy policy