Nato a Roma il 28 maggio 1960 David Macculi si è diplomato in pianoforte presso il Conservatorio di S. Cecilia a Roma nel 1984 sotto la guida di Carla Giudici ed in composizione presso il Conservatorio L. Cherubini di Firenze nel 1987; attualmente è docente di Composizione nel Conservatorio di Adria ed è membro dell’ Istituto per gli Incontri Culturali Mitteleuropei (ICM) di Gorizia.
Nel 1990 ha partecipato ai Ferienkurse für neue Musik in Darmstadt e nel 1993 al corso di Musica da Camera con archi tenuto da György Kurtág presso il Mozarteum di Salisburgo.
Proprie composizioni sono state eseguite in stagioni concertistiche e festivals in Italia (I.U.C. a Roma, Accademia di Ungheria di Roma, Istituto Giapponese di Cultura, Accademia Tedesca di Villa Massimo, Accademia di Francia nell’ambito del Festival RomaEuropa, Festival di Musica contemporanea di Trieste, Festival “Antidogma” a Torino, Festival “Musica Nuova” di Senigallia, Festival “Nuova Consonanza” a Roma, ecc.) e all’estero (Festival di Lubiana, Festival di Salisburgo “Aspekte”, Festival di Musica contemporanea di Lucerna, Museo di arte contemporanea  di Amsterdam a cura della Fondazione Gaudeamus, Festival “Expan” a Spittal, Ferienkurse für neue Musik in Darmstadt, e in altri Festival in diversi paesi e città, tra cui Tokyo, Kobe, Budapest, Colonia, Lipsia, Berna, Amsterdam, Cracovia, e altre); vengono trasmesse dalla Radio nazionale sia italiana che di altri paesi, sono pubblicate dalle case editrici B.M.G. – Ricordi, TauKay Edizioni Musicali, Domani Musica, ed inoltre sono incise su CD dalle case discografiche Audio Ars studio, Domani Musica, Rivoalto, Ars Publica , Accent/Music (Colonia) e Taukay.
La propria musica è stata eseguita da interpreti quali: Quartetto “Bartok” di Budapest, Ljubljanski Godalni Kvartet, Icarus Ensemble, Kreativ Ensemble con la direzione di  Bruno Strobl, Trio Paul Klee, Marcella Crudeli, Per Rundberg, Satoko Inoue, Kumi Uchimoto, Roberto Abbondanza, Ida Zicari, Christine Pollerus, Laura Pietrocini, Marco Fiorentini, Guido Arbonelli, Trio Uitspraak, e altri.
Parallelamente alla composizione ha svolto attività concertistica e come pianista del trio Schubert di Roma è stato presente in importanti stagioni concertistiche (Euterpe, Club Orpheus, ecc.) in Italia ed all’estero.
Ha tenuto conferenze e seminari presso istituzioni quali: Centro di Cultura Ebraica di Roma, Goethe Institut Rom in collaborazione con Università Roma Tre e RaiRadioTre, Istituto Austriaco di Cultura di Roma e di Milano, Accademia di Ungheria di Roma, Musikhochschule “Felix Mendelssohn – Bartholdy” (Lipsia), Istituto Italiano di Tokyo, Accademia “Ferenc Liszt” a Budapest, “Kunitachi College of Music” di Tokyo, Accademia di Musica di Cracovia, e altre; propri saggi sono pubblicati in riviste culturali e musicali (Lettera Internazionale – Roma, Hortus Musicus – Bologna, Arovell – Salisburgo, e altre).
Dal 2000 è stato ideatore e direttore artistico di progetti internazionali (giornate di studio, convegni, concerti) quali: “Bach e il nostro tempo”, “Vienna: da Mozart a Schönberg”, “L’ Ungheria e la musica: due secoli di storia da Liszt a Ligeti”, “Omaggio a Mozart”, “Mozart e i giovani”, “Hommage à Breccia”, “The pianotrio between Japan and Europe”, “Pierluigi Cappello e la musica”, Festival “Incontri musicali mitteleuropei” di Gorizia dal 2013, e altri.
Nel gennaio 2008 è stato membro della giuria del concorso internazionale di composizione di musica sacra della città di Fribourg (Svizzera) e nel 2011 del Concorso internazionale di esecuzione strumentale “Rovere d’ Oro” in Liguria. 

Questo sito utilizza i cookie per funzionare e fornire all'utente una migliore esperienza di navigazione.
Continuando la navigazione accetti le modalità d'uso indicate nella privacy policy