CONTEMPORANEA 2014

Festival di Nuova Musica - diciottesima edizione 6 > 29 ottobre 2014


29 ottobre 2014 - ore 18.00

Sala Udienze - Conservatorio Jacopo Tomadini di Udine
 

Ensemble Ouessant

Enrico Coden, flauto

Maria Benedetti - Maria Francesca Ventura, clarinetto e clarinetto basso

Edoardo Zotti, sax soprano e sax contralto

Alessandro Bressan, fagotto

Giacomo Salvadori, percussioni

Roberto Brandolisio - Alessio Domini, pianoforte

Alessio Venier - Stefano Cascioli, violino

Federica Tirelli, viola

Antonio Merici, violoncello

Roberto Amadeo, contrabbasso

 

Alessandro Piovesana, direttore

 

Programma:

Matteo Andri (1982)                         

A new Path (2014)
per ensemble

 

                                                            Telescopium

                                                            Ursa minor*

                                                            Sagitta*

                                                            Cygnus

                                                            Camelopardalis

                                                            Gemini*

 

Francesca Francescato (1972)          

Stanze liquide (2014)*
per ensemble

 

Alessio Venier (1992)                        

Esercizi di stile (2014)*
per voce recitante ed ensemble


*prima esecuzione assoluta
 

L’ensemble Ouessant, il cui nome richiama l’ultima isola bretone, estrema propaggine dell’Europa in direzione del Nuovo Mondo, è costituito da giovani diplomati e diplomandi al Conservatorio “J. Tomadini” di Udine.
Il gruppo si prefigge l’approfondimento e la diffusione del repertorio contemporaneo più recente, mantenendo anche uno sguardo retrospettivo al Novecento storico. 

The Ouessant ensemble, whose name refers to the last Breton island, Europe’s furthest outpost in the direction of the New World, consists of young graduates and undergraduates from the Conservatorio “J. Tomadini” in Udine.
The group is committed to deepening and widening knowledge of the latest contemporary repertoire, while retaining a retrospective slant of the early twentieth century. 

 

 

 

Questo sito utilizza i cookie per funzionare e fornire all'utente una migliore esperienza di navigazione.
Continuando la navigazione accetti le modalità d'uso indicate nella privacy policy