Contemporanea 2006 - 21 ottobre - Mi chiamo Erik Satie...

21 ottobre ore 21.00 - Teatro San Giorgio - Udine
"MI CHIAMO ERIK SATIE COME CHIUNQUE"

testi e musiche di Erik Satie

Barbara Rizzi: pianoforte
Carla Manzon: voce recitante

con la partecipazione straordinaria di Ornella Volta

a cura del Laboratorio Internazionale di Musica da Camera
"Vive le Coq! A' bas l'Arlequin!"

Introduzione: Ornella Volta racconta Erik Satie


Testi tratti da: Erik Satie - "Quaderni di un Mammifero" a cura di Ornella Volta - Adelphi Edizioni, Milano 1980

Ornella Volta. Nata a Trieste, vive a Parigi dove anima la Fondation Erik Satie allo scopo di riunire una vasta collezione pluridisciplinare sul compositore, destinata agli Archivi di Stato francesi e attualmente gestita, sotto il suo controllo, dall'Institut Mémoires de l'Edition contemporaine. Autrice di numerosi studi su Erik Satie e dintorni (Il Gruppo dei Sei, Jean Cocteau, Marcel Duchamp...) - pubblicati in francese, inglese, tedesco, spagnolo, olandese, svedese, giapponese e italiano (da Adelphi) -, ha organizzato in diversi musei (Stedelijk a Amsterdam; Dansmuseet a Stoccolma; Arts et traditions populaires a Parigi; Museo del Teatro alla Scala a Milano; Festival dei Due Mondi a Spoleto; IVAM a Valencia; Daimaru a Osaka e Isetan a Tokyo....) importanti esposizioni tematiche, centrate di volta in volta sull'una o l'altra relazione - sempre sottile e complessa - tra musica, pittura, danza, poesia o calligrafia nell'opera del compositore. Nominata Officier des Arts et des Lettres dal Ministero della Cultura francese e cittadina onoraria di San Sperate, in Sardegna, Ornella Volta lavora attualmente a una riedizione critica degli scritti di Erik Satie e alla collezione "Archives Erik Satie", che dirige presso le edizioni musicali internazionali BMG.

Barbara Rizzi proviene dalla Scuola di Alto Perfezionamento del concertista argentino Daniel Rivera; da oltre un decennio svolge un'intensa attività concertistica in duo con il pianista Antonio Nimis partecipando a numerosi festival e rassegne concertistiche in Italia e all'estero. Collabora inoltre con musicisti di fama internazionale: in varie formazioni cameristiche ha tenuto concerti con il soprano Miomira Vitas, il clarinettista Roberto Scalabrin, il violista Pierre-Henri Xuereb, e due membri del prestigioso Trio Ciaikowsky, il violoncellista Anatole Liebermann e il pianista Konstantin Bogino. Con quest'ultimo, nell'ambito di una frequente collaborazione, Barbara Rizzi ha eseguito, nel 2003, i Concerti per 2 e 3 pianoforti e orchestra di W. A. Mozart al Festival Pianistico Internazionale del Friuli Venezia Giulia. Nel 2002 il duo pianistico Rizzi - Nimis ha ideato e cura tuttora la Direzione Artistica del Laboratorio Internazionale di Musica da Camera "Vive le Coq! A' bas l' Arlequin!", festival dedicato alla musica del novecento parigino, nel cui contesto sono state realizzate 8 produzioni e 2 CD (editi dalla Taukay Edizioni Musicali) che costituiscono, a detta della critica, una particolare e rara antologia della musica da camera del "Gruppo dei Sei". Protagonisti delle incisioni, oltre ai pianisti Bogino, Rizzi, Nimis e al clarinettista Scalabrin, il violinista Lucio Degani, l'oboista Silvia Zabarella e il fagottista Daniele Galaverna. Nel maggio 2006 la musicista ha partecipato al Festival Internazionale di Musica da camera "Erik Satie" di Arcueil (Parigi), dove ha riproposto, con grande successo, alcune produzioni di "Vive le Coq! A' bas l'Arlequin!". Con l'ideazione dello spettacolo "Mi chiamo Erik Satie come chiunque" Barbara Rizzi ha voluto rendere omaggio all'essenza-Satie, alla genialità bizzarra, giocosa - eppure profondamente malinconica e poetica - di questo grande artista del '900.

Carla Manzon ha iniziato l'attività di attrice a 15 anni. Ha frequentato la Civica Accademia d'Arte Drammatica "Piccolo Teatro" di Milano dove si è diplomata nel 1986. Durante i tre anni di studio alla Civica ha lavorato con Gianfranco Mauri, Massimo Castri, Nanni Garella, Tadeusz Kantor. Dopo il diploma ha lavorato con vari Teatri stabili Italiani (Brescia, Parma, Modena, Trieste) e con grandi registi del teatro classico e d'avanguardia (Castri, Cristina  Pezzoli, Santagata, Gigi Dall'Aglio) spaziando dalla tragedia alla commedia e recitando a fianco di attori molto noti del teatro italiano (Valeria Moriconi, Ottavia Piccolo, Elisabetta Pozzi, Maddalena Crippa, Eros Pagni, Tino Schirinzi, Sergio Fantoni). Ha affrontato autori del calibro di: Pirandello, Euripide, Schnitzler, Pinter, Feydeau, D'Annunzio, Ibsen, Wilder, Binosi. Ultimamente ha recitato a fianco di Maddalena Crippa nella "Medea" di Euripide al Teatro Greco di Siracusa e al Teatro di Epidauro (Grecia) con la regia di uno dei più grandi maestri del teatro contemporaneo: Peter Stein. Quest'anno ha affrontato la sua prima fatica da "solista" nel monologo di Massimo Carlotto "Niente più niente al mondo" prodotto dal Teatro due di Parma.

© 2016 TEM - Taukay Edizioni Musicali - via del Torre 57/5 Remanzacco - UDINE - P.I.01913960306. All Rights Reserved

Questo sito utilizza i cookie per funzionare e fornire all'utente una migliore esperienza di navigazione.
Continuando la navigazione accetti le modalità d'uso indicate nella privacy policy