Mauro Vidoni - Dopo aver conseguito la maturità pedagogica si è dedicato completamente alla musica diplomandosi brillantemente in organo e composizione organistica, clavicembalo, strumentazione per banda e composizione presso il Conservatorio di Stato “J.Tomadini” di Udine.
Interessato sin da giovanissimo alla direzione ha seguito corsi sulla musica corale tenuti da A. Albarosa, K. Suttner, G. Acciai…; è stato per anni Rappresentante Artistico dei Cori della Zona Montana del Friuli e successivamente membro della Commissione Artistica delle Attività Corali della regione Friuli Venezia Giulia; ha organizzato e tenuto corsi per coristi e direttori di coro; ha diretto diversi complessi corali del Friuli tenendo concerti in Italia, Europa e America Latina.
Ha vinto diversi concorsi come compositore o direttore di complessi corali ed ensemble a fiato, ottenendo spesso apprezzamenti e premi dalle giurie come miglior direttore della manifestazione.
Successivamente si è avvicinato alla direzione d’orchestra frequentando diversi corsi con illustri maestri:
L. Descev per la scuola russa, J. Kalmar per quella tedesca, S. Gorli per la direzione della musica contemporanea.
Nel 1999 ha concluso il corso di direzione d’opera frequentato all’ “Accademia dei Filarmonici di Bologna” ottenendo dopo l’esame finale il massimo dei voti.
Nel 2000 ha diretto il Divertimento Ensemble (prestigioso complesso milanese per l’esecuzione della musica contemporanea) con la presenza del sax solista Mario Marzi eseguendo in prima italiana (seconda mondiale) la composizione “Cells” di uno dei più apprezzati compositori viventi, H. Kyburz, all’interno delle manifestazioni di musica contemporanea di Milano.
Nel 2003 viene ammesso al Triennio di alto perfezionamento per la Direzione d’Orchestra presso l’Accademia di Pescara studiando con l’illustre Maestro della grande scuola italiana Donato Renzetti.
Nel 2004 ha vinto il primo premio assoluto al “Concorso Internazionale per Giovani Direttori d’Orchestra”di Lanciano (Chieti) con gli apprezzamenti di prime parti dell’orchestra della Scala di Milano e dell’orchestra del Maggio Musicale Fiorentino presenti in giuria, aggiudicandosi anche il premio del pubblico.
Nell’estate 2005 è stato invitato a chiudere il Festival dell’Estate Musicale Frentana dirigendo l’Orchestra Sinfonica Internazionale Giovanile “F. Fenaroli” di Lanciano con la presenza del violoncello solista Andrea Noferini.
Nel dicembre 2005 ha chiuso il triennio di studi a Pescara diplomandosi con il massimo dei voti in Direzione d’orchestra.
Ha diretto numerosi ensemble da camera e orchestre sia in Italia che all’estero proponendo diverse prime esecuzioni anche di proprie composizioni ottenendo ovunque apprezzamenti di critica e pubblico per la “chiarezza e l’espressione del gesto”, le “spiccate doti interpretative” e le“ottime qualità di musicista”.
Recentemente ha orchestrato il “Via Crucis” di F. Liszt per Coro maschile, Coro misto e Orchestra a fiati (dall’originale per coro, soli, organo o pianoforte), eseguito in prima assoluta nel periodo quaresimale 2006 in diverse località del Friuli Venezia Giulia, ottenendo ovunque apprezzamenti di critica e pubblico e già riproposto nel 2007 ancora in Friuli ed in Germania.
Attualmente all’attività concertistica in veste di direttore e solista all’organo, affianca quella della composizione e dell’insegnamento.

Questo sito utilizza i cookie per funzionare e fornire all'utente una migliore esperienza di navigazione.
Continuando la navigazione accetti le modalità d'uso indicate nella privacy policy