Aurelio Scotto

Born in 1983 and native of the Giglio Island (Tuscany, Italy), Aurelio Scotto is graduated with full marks in Piano and Composition at the Conservatory “Nicola Sala” in Benevento and the Conservatory “Luigi Cherubini in Florence, and post - graduated at the Maggio Musicale Fiorentino Theatre (as répétiteur) and at the Chigiana Academy in Siena, studying Compositions with Azio Corghi, Oscar Prize winner Luis Bacalov and receiving the Merit Diploma.

His music  (instrumental, opera, electronic and visual) is present at the “Lincoln Center” New York (USA), “Carnegie Hall” New York (USA), “Harvard University” Cambridge (USA), “Weber Hall” Duluth (USA), “Fine Arts Building” Chicago (USA), “La Crosse New Music Festival” (USA), “Composer’s Voice Concert Series” New York (USA), “Sherman Van Solkema Concert Hall” Allendale (USA), Hermitage Theatre in St. Petersburg (Russia), Locarno Theatre (Switzerland), “John E. Palmer Cultural Center” Lugano (Switzerland), “Arts Festival” Lugano (Switzerland), “Teatru Manoel” La Valletta (Malta), “Euromed Festival for Composers” (Malta), “City Halls” Glasgow (Scotland), “Centro Justica Federal” of Rio de Janeiro (Brazil), “Italian Institut of Culture” Tokyo (Giappone), “Festival della Valle d’Itria” Martina Franca (Italy), “Teatro dal Verme” Milan (Italy), “Teatro Giuseppe Verdi” in Pisa (Italy), “Teatro Lorenzo da Ponte” in Vittorio Veneto (Italy), “Louvre Palace” in Paris (France), Cité Internationale des Arts in Paris (France), Art Academy Cincinnati (USA), “Monumental Complex L’Agostiniana” in Rome (Italy), “Teatro Nuovo” Udine (Italy), “Teatro San Giorgio” Udine (Italy), “Ada Art Gallery” in Barcelona (Spain) “Amart - Louise Gallery” in Bruxelles (Belgium), “Gallery Quirinus” in Köping - Stockholm (Sweden), “Fas/Pr/2013 - Feria de Arte Sonora” de Puerto Rico.

He was awarded in many national and international composition competition, chaired among others by Azio Corghi, Fabio Vacchi, Daniele Zanettovich: in particular he won the “Città della Disfida Prize”, “Nino Rota Prize”, “Old Themes - News Operas Prize“ (promoted by Arena di Verona Foundation). Among others prizes: “Sound of Tales Prize”, “Antonio Manoni Prize”, “Antonio Smareglia Prize”. His graphic works get the “Tokyo Prize” and the “Oscar Award for Visual Arts” (Montecarlo Monaco).

Among the interpreters of his musical works are: Royal Theatre of Parma Orchestra (Italy), International Orchestra of Italy, Malta National Orchestra, New York Miniaturist Ensemble (USA), Bateira Trio New York (USA), Fauré String Trio Pittsburgh (USA), Perpetuum Mobile Chamber Orchestra Lugano (Switzerland), Italian Opera School Bologna (Italy), Red Note Ensemble Glasgow (Scotland), Stephen Porter (Artist - Resident of the “Cité Internationale des Arts” in Paris, France), Alda Caiello, Marco Boni (Onorary Conductor of the “Concertgebouw Chamber Orchestra” Amsterdam, Netherlands), Alessandro Calcagnile (Artistic Director of the “Festival Cinque Giornate” Milan, Italy) and the Guadagnini Quartett, who played the first performance of “Praeludium” (on theme by Ernst Krenek, Universal Edition Wien) and “Passacaglia”.

His compositions are published by Wicky Music Editions, Taukay Music Editions, Master Symphony Music Editions, IMG Music Editions, Ars Publica Music Editions, Valle Giovanni Music Editions, Contemporary Music Center Milan, Sconfinarte Music Editions, Première Music Edition (Switzerland), M.A.P. Editions Milan, Universal Music Publishing Ricordi Editions.

As répétiteur he worked to the opening of the “Astana Opera” (Kazakhstan) with the opera “Attila” by Giuseppe Verdi, conducted by Valery Gergiev and staged by Pier Luigi Pizzi. He worked also with “Teatro Giuseppe Verdi” Pisa (Italy), Maggio Musicale Fiorentino Theatre (Italy), Maggio Fiorentino Academy (Italy), Fondazione “Pergolesi - Spontini” Jesi (Italy), ”Italian Opera School” Bologna (Italy), “Teatro Solis” Montevideo (Uruguay) and Opéra Montecarlo - Monaco.

Among the artist with whom he has collaborated are: Jonathan Webb, Paolo Arrivabeni, Ralf Weikert, Fabrizio Maria Carminati, Carlos Vieu, Marco Boemi, Stefano Vizioli, Francisco Negrin, Jean - Louis Grinda, Rolando Panerai, Vivien Hewitt, André Heller - Lopes, Beppe Menegatti, Carla Fracci, Bruno de Simone, Maria Guleghina, Giacomo Prestia, Dario Solari, Kolja Blacher, Wolfram Christ.

www.aurelioscotto.it

Nato nel 1983 e originario dell’Isola del Giglio, si laurea cum laude in Pianoforte e Composizione al Conservatorio “Nicola Sala” di Benevento e al Conservatorio “Luigi Cherubini” di Firenze e completa la sua formazione frequentando i Corsi di Perfezionamento per Maestri Collaboratori al Teatro “Giuseppe Verdi” di Pisa, al “CUBEC - Accademia di Belcanto di Mirella Freni” di Modena, al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, nonché i Corsi di Perfezionamento in Composizione e Composizione di Musica per Film presso l’Accademia Chigiana di Siena, dove ottiene il Diploma di Merito ed è allievo del Premio Oscar Luis Bacalov e Azio Corghi.

La sua musica (strumentale, teatrale, acusmatica e visiva) è presente al “Bruno Walter Auditorium” del Lincoln Center di New York (USA), “Carnegie Hall” di New York (USA), “Lehman Hall” della Harvard University di Cambridge (USA), “Weber Hall” della Minnesota University Duluth (USA), Fine Arts Building di Chicago (USA), La Crosse New Music Festival (USA), Composer’s Voice Concert Series di New York (USA), “Sherman Van Solkema Concert Hall” della Grand Valley State University di Allendale (USA), Teatro dell’Hermitage di San Pietroburgo (Russia), Teatro di Locarno (Svizzera), “John E. Palmer Cultural Center” di Lugano (Svizzera), Arts Festival di Lugano (Svizzera), Teatro “Manoel” de La Valletta (Malta), Euromed Festival for Composers (Malta), City Halls di Glasgow (Scozia), Centro Justica Federal di Rio de Janeiro (Brasile), Istituto Italiano di Cultura di Tokyo (Giappone), Festival della Valle d’Itria di Martina Franca (Italia), Teatro dal Verme di Milano (Italia), Teatro “Giuseppe Verdi” di Pisa (Italia), Teatro “Lorenzo da Ponte” di Vittorio Veneto (Italia), Palazzo del Louvre di Parigi (Francia), Cité International des Arts di Parigi (Francia), Art Academy di Cincinnati (USA), Complesso Monumentale L’Agostiniana di Roma (Italia), Teatro Nuovo di Udine (Italia), Teatro San Giorgio di Udine (Italia), Ada Art Gallery di Barcellona (Spagna), Amart - Louise Gallery di Bruxelles (Belgio), Gallery Quirinus di Köping - Stockholm (Svezia), Fas/Pr/2013 - Feria de Arte Sonora de Puerto Rico.

Vincitore di numerosi concorsi nazionali ed internazionali di Composizione presieduti, tra gli altri, da Azio Corghi, Fabio Vacchi, Daniele Zanettovich, ottiene in particolare il Premio “Città della Disfida” nel 2005, il Premio “Nino Rota” nel 2007, il Premio “Temi Antichi - Opere Nuove” (Fondazione Arena di Verona) nel 2010. Tra gli altri riconoscimenti: Premio “Suoni di Fiaba” nel 2007, Premio “Antonio Manoni” nel 2008, Premio “Antonio Smareglia” nel 2009. Le sue opere grafiche, invece, si aggiudicano il “Premio Città di Tokyo” e il “Premio Oscar per le Arti Visive” (Montecarlo Monaco), entrambi nel 2011.

Tra gli interpreti delle sue opere, oltre se stesso, figurano: Orchestra del Teatro Regio di Parma, Orchestra Internazionale d’Italia, Malta National Orchestra, New York Miniaturist Ensemble (USA), Bateira Trio di New York (USA), Fauré String Trio di Pittsburgh (USA), Perpetuum Mobile Chamber Orchestra di Lugano (Svizzera), la Scuola dell’Opera Italiana di Bologna, Red Note Ensemble di Glasgow (Scozia), Stephen Porter (Artist - Resident della “Cité International des Arts” di Parigi), Alda Caiello, Marco Boni (Direttore Onorario della “Concertgebouw Chamber Orchestra” di Amsterdam, Olanda), Alessandro Calcagnile (Direttore artistico del “Festival 5 Giornate” di Milano) e il Quartetto Guadagnini, che ha recentemente eseguito in prima esecuzione assoluta “Präludium” (su temi di Ernst Krenek, Universal Edition Wien) e “Passacaglia”.

Le sue composizioni sono edite/incise da Edizioni Musicali Wicky, Edizioni Musicali Taukay, Master Symphony Edizioni Musicali, IMG Edizioni Musicali, Ars Publica Edizioni Musicali, Valle Giovanni Edizioni Musicali, Centro Musica Contemporanea di Milano, Edizioni Musicali Sconfinarte, Première Music Edition (Svizzera), MAP Editions, Universal Music Publishing Edizioni Ricordi.

In qualità di Maestro Collaboratore collabora all’inaugurazione del Teatro dell’Opera di Astana (Kazakhstan) con l’opera “Attila” di Giuseppe Verdi, diretta da Valery Gergiev e con la regia di Pier Luigi Pizzi. Collabora inoltre con: Teatro “G. Verdi” di Pisa, Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, Maggio Fiorentino Formazione, Fondazione “Pergolesi - Spontini” di Jesi, Scuola dell’Opera Italiana di Bologna, Teatro Solis di Montevideo (Uruguay) e Opéra del Principato di Monaco.

Tra gli artisti con cui collabora: Jonathan Webb, Paolo Arrivabeni, Ralf Weikert, Fabrizio Maria Carminati, Carlos Vieu, Marco Boemi, Stefano Vizioli, Francisco Negrin, Jean - Louis Grinda, Rolando Panerai, Vivien Hewitt, André Heller - Lopes, Beppe Menegatti, Carla Fracci, Bruno de Simone, Maria Guleghina, Giacomo Prestia, Dario Solari, Kolja Blacher, Wolfram Christ.

 

 

 

Questo sito utilizza i cookie per funzionare e fornire all'utente una migliore esperienza di navigazione.
Continuando la navigazione accetti le modalità d'uso indicate nella privacy policy